Ortodonzia in dentizione permanente

ORTODONZIA IN DENTIZIONE PERMANENTE

Si eseguono terapie di ortodonzia da adulti quando la dentizione permanente e la crescita cranio-facciale sono ormai complete.

Questa tipologia di trattamento ortodontico viene affrontata sia nei teeangers a partire dai 12 anni circa sia nei pazienti adulti, quando sono presenti tutti i denti permanenti.

Nel bambino, quando si parla di terapia ortodontica, si interviene sulla crescita scheletrica in atto, invece nell’adulto si può solo intervenire sui movimenti dentali, questo non vuol dire che non è possibile raggiungere ugualmente dei buoni risultati In età adulta, ma la terapia sarà diversa e vengono allungati leggermente i tempi del trattamento a causa della mobilità ridotta dei denti.

Possono essere presenti diversi tipi di malocclusioni quali

L’ortodonzia in età adulta interviene su numerose malocclusioni, quando i denti dell’arcata superiore non sono perfettamente allineati con quelli dell’arcata inferiore.

Le malocclusioni possono essere congenite, acquisite, o conseguenza di cattive abitudini come succhiarsi il pollice da bambini o in conseguenza alla perdita di uno o più denti non compensata con impianti. Le più frequenti sono:

  • Diastema: troppo spazio tra i denti e tra gli incisivi;
  • Affollamento Dentale: lo spazio è troppo poco e i denti non avendo spazio per crescere si accavallano;
  • classe II dentale e/o scheletrica;
  • classe III dentale e/ o scheletrica;
  • Sovramorso: la mascella e i denti superiori si sovrappongono troppo alla mandibola e ai denti inferiori;
  • Morso crociato: i denti inferiori sporgono su quelli superiori;
  • Morso profondo: i denti anteriori superiori coprono troppo quelli inferiori.
  • Morso aperto: i denti anteriori non si toccano.

Oltre che per una motivazione estetica e funzionale, è bene trattare le malocclusioni anche per un discorso di prevenzione dentale: utile più che mai in quanto queste situazioni creano stati che peggiorano la salute dei denti.

  • I denti con poco spazio o che si sovrappongono, sono più difficili da pulire aumentando il rischio di carie e malattie parodontali.
  • Se si interviene con una terapia ortodontica, diminuirà il rischio di problemi alle articolazioni temporo-mandibolari, evitando possibili problemi quali: mal di testa; schiena; collo, all’apertura e chiusura della bocca.
  • Si migliorano problemi di masticazione dei cibi e del linguaggio (parlare).

Ogni trattamento è individuale e varia a seconda del problema. Per questo motivo prima di ogni trattamento, si rende necessario eseguire un Check-Up ortodontico, è fondamentale eseguire una prima visita per valutare non solo la necessità di una cura ortodontica ma anche il modo di intervento.