Allineatori trasparenti

Allineatori Trasparenti : Come Funzionano.

Gli allineatori trasparenti possono essere un’alternativa agli apparecchi fissi tradizionali,  progettati per guidare i denti nella loro posizione corretta. Gli allineatori trasparenti usano una forza graduale per controllare il movimento dei denti, ma senza l’utilizzo di fili o bottoni metallici. Il loro uso è apprezzato per la correzione di anomalie dentali in relazione ad un graduale spostamento dei denti programmato con l’ortodontista.

Gli allineatori sono realizzati in un robusto, ma sottile materiale termoplastico trasparente e fabbricati digitalmente e su misura per adattarsi alla bocca di ogni individuo. Per eseguire una terapia occorrono una serie di allineatori, ciascun dei quali sposta i denti, fino al raggiungimento del movimento desiderato, finita l’azione di ogni mascherina questa viene sostituita con quella successiva, fino al termine della terapia.

Gli allineatori trasparenti non possono essere portati da tutti. Per questo motivo prima di cominciare una terapia con gli apparecchi trasparenti, bisogna rivolgersi ad un ortodontista, che potrà  indicare la terapia più adatta al problema, aiutando a decidere quella più soddisfacente al vostro caso. Gli  allineatori invisibili sono ideali per adulti o adolescenti, ma non sono adatti ad un bambino, in quanto avendo una dentatura in crescita ed essendo nello sviluppo, hanno bisogno di  terapie ortodontiche di altro tipo.

Allineatori trasparenti
ortodonzia invisibile
ortodonzia invisibile e fissa

Pregi Degli Allineatori Trasparenti

  • Gli allineatori trasparenti non contengono metallo al contrario dell’ortodonzia tradizionale;
  • Gli allineatori al contrario di una terapia fissa, possono essere rimossi e reindossati autonomamente con facilità, per mangiare o lavarsi i denti, passare il filo interdentale:;
  • Sono poco visibili agli altri e quindi migliorano i rapporti sociali o di lavoro;
  • Sono facili da pulire;
  • Sono comodi e hanno meno probabilità di irritare le gengive e le guance;
  • possono impedire l’usura dei denti;
  • Il trattamento con gli allineatori è più economico rispetto una terapia fissa.

I Difetti Che Possono Correggere Gli Allineatori.

Gli allineatori vengono generalmente utilizzati per pazienti che hanno un affollamento dei denti lieve o moderato o con problemi di spaziatura tra i denti, non grave.

Chi ha problemi ortodontici più gravi dovrà orientarsi con l’aiuto di un ortodontista a effettuare un trattamento ortodontico diverso.

Difetti Ortodontici
Non possibile allineatori

Quando Non E’ Possibile Una Terapia Con Allineatori .

I casi che presentano le seguenti condizioni possono essere difficili o impossibili da trattare con allineatori chiari:

Qualsiasi tipo, metodo o movimento indicato come difficile nelle linee guida sulla complessità del caso
Discrepanze della relazione centrica e dell’occlusione centrica
Denti con corone cliniche corte
Arcate dentarie con più denti mancanti
Pazienti i cui secondi molari non sono ancora usciti
Pazienti con scarsa igiene orale
Pazienti con malattia parodontale attiva
Pazienti con protesi dentarie o impianti
Pazienti con bruxismo grave

Perchè bisogna portare gli allineatori almeno per 22 ore al giorno?

La terapia corretta e quella di indossare gli allineatori almeno 22 ore al giorno. Dovrebbero essere rimossi solo ai pasti, eper la pulizia dei denti (con spazzolino e filo interdentale) da eseguire prima di reindossare l’allineatore. Se non indossato per un minimo 22 ore al giorno, conviene optare per una terapia ortodontica diversa da questa.

Quale è l’attività osteoclastica e osteoblastica

L’attività osteoclastica si riferisce al processo del corpo di modificare e ricostruire la parte ossea.

Quando viene applicata una forza costante su un dente, l’attività osteoclastica modifica la parte ossea nella mascella, permettendo al dente di muoversi. Allo stesso tempo, l’attività osteoblastica crea nuovo osso per riempire lo spazio lasciato dietro il dente.

L’attività osteoclastica impiega 48-72 ore per iniziare completamente, ma ci vogliono solo circa quattro ore per fermarsi. Ecco perché è essenziale che i pazienti indossino gli allineatori almeno 22 ore al giorno. Quando gli allineatori non vengono indossati per diverse ore, potrebbero essere necessari diversi giorni per riavviare l’attività.

I primi giorni di ogni passaggio sono particolarmente importanti e cruciali, perché gli allineatori applicano la loro massima forza all’inizio di ogni nuova mascherina.

Se il paziente deve assolutamente rimuovere gli allineatori per un lungo periodo di tempo, è molto meglio farlo alla fine di un passaggio tra una mascherina e quella successiva che piuttosto che all’inizio.

L’attività osteoblastica è più lenta dell’attività osteoclastica, motivo per cui i risultati ortodontici richiedono spesso 6 mesi o più per stabilizzarsi.

tempo di terapia allineatori
Formazione osso
Ortopantografia
quanto dura tempo allineatori
tempo in mesi allineatori

Quanto tempo dura una terapia con gli allineatori invisibili?

Il tempo di un trattamento con gli allineatori trasparenti, si basa sul problema da correggere, quindi sulla quantità e la gravità degli elementi che devono essere spostati o ruotati.  Ciò dipende interamente dagli obiettivi del trattamento stabiliti con il medico e dalla quantità di correzione che deve essere raggiunta.

Il trattamento con gli allineatori richiede solitamente tra 6 e 24 mesi. Gli allineatori sono utili anche per i pazienti con precedente trattamento ortodontico che desiderano apportare correzioni minori al loro sorriso o che una volta finita la terapia  ortodontica, nel tempo i denti si siano leggermente spostati.  Se un adulto  ha eseguito una terapia ortodontica in passato il problema ortodontico potrebbe essere risolto con un numero minore di allineatori e conseguentente con una terapia di minor tempo. Gli allineatori offrono un trattamento molto più breve rispetto ad una terapia tradizionale.

Il tempo di trattamento può talvolta superare le stime, aumentare i costi e influire sulla qualità dei risultati, spesso a causa:

  • dall’ignorare parzialmente o in toto le prescrizioni sull’uso avute dall’ortodontista;
  • Dalla mancato impegno delle 22 ore giornaliere, in cui l’apparecchio va portato;
  • degli appuntamenti mancanti o ritardati;
  • Da una cattiva operazione nel mettere e togliere l’apparecchio, non assicurandosi se è calzatobene e fino in fondo
  • Dal mangiare con le mascherine indossate;
  • per l’eccessiva crescita ossea;
  • per la scarsa igiene orale daparte del paziente;
  • a causa di apparecchio rotto e non sostituito;

Se un paziente alla fine del trattamento vorrebbe perfezionare maggiormente il suo sorriso, potrebbe richiedere una “rifinitura della terapia”, che viene effettuata aggiungendo alla terapia altre mascherine o rifinendo il lavoro effettuato con una terapia fissa che durerà  ancora  poco tempo.

Una volta finito il trattamento è indispensabile portare solo la notte, una contenzione, che impedirà recidive (che i denti si spostino).

Possibili disagi durante il trattamento

Indossare allineatori trasparenti generalmente non è doloroso, ci saranno brevi periodi di adattamento, giorni non settimane, in cui i nuovi allineatori potrebbero causare disagio ai denti.

  • È abbastanza comune provare un leggero indolenzimento o sensibilità nei primi giorni in cui si indossa un nuovo allineatore. Tuttavia, andando avanti con la terapia, questi diventano più comodi. Le ferite e l’irritazione sono possibili ma in realtà non si verificano così spesso.
  • Gli allineatori a volte potrebbero influenzare (temporaneamente) la pronuncia, di solito le persone si adattano rapidamente agli allineatori ed è raro che il la pronuncia venga compromessa per un lungo periodo di tempo.
  • Potrebbe essere possibile dopo aver indossato la prima mascherina un aumento temporaneo della salivazione o della secchezza della bocca.
  • Noterete nel tempo che la chiusura dei denti tra l’arcata superiore ed inferiore sarà diverso, questo perché i denti sono in movimento.

Gli allineatori vengono sostituiti con quello successivo, dopo un periodo di tempo indicato sempre dall’ortodontista, se le mascherine vengono cambiate senza rispettare i tempi indicati dall’ortodontista (ovvero prima o dopo quello previsto) è possibile causare problemi dentari non solo lievi ma anche seri.

Gli allineatori devono essere puliti tutte le volte prima di rimetterli, con uno spazzolino da denti e acqua fresca. Si consiglia di usare anche un sapone non abrasivo.

disagi allineatori
dolore allineatore invisibile

I passi per iniziare un trattamento con gli allineatori invisibili.

Una volta che avete stabilito con l’ortodontista quando iniziare il trattamento con gli allineatori, verranno

  • prese le impronte delle arcate dentarie;
  • prese le registrazioni occlusali;
  • eseguite le foto del sorriso;
  • eseguita una radiografia.

Con questi esami è possibile costruire la serie di mascherine individuali, occorrenti per allineare il sorriso.

Nell’appuntamento successivo verranno consegnati gli allineatori dentali e spiegato l’utilizzo con le dovute raccomandazioni.

Durante la terapia verranno inseriti su alcuni denti degli “attachment”: ovvero dei bottoncini realizzati in materiale composito color dente. Gli “attachment” vengono messi per aiutare i movimenti dei denti difficili.

Quando non si indossano gli allineatori, è possibile sentire questi bottoni (delle piccoleprotuberanze su alcuni denti), ma non è motivo di preoccupazione. Una volta finita la terapia gli attachment sono facili da rimuovere.

Consigli per il Paziente:

  1. L’allineatore deve essere portato almeno per 22 ore al giorno e rimosso durante i pasti o ligiene orale;
  2. E’ sconsigliato bere bevande (caffè, tè, vino, etc.) con le mascherine indossate per evitare di macchiarle;
  3. Non è possibile mangiare con le mascherine indossate;
  4. effettuare giornalmente e periodicamente la pulizia delle mascherine;
  5. Non immergere le mascherine  in liquidi diversi dall’acqua per non danneggiare la supericie e renderla opaca;
  6. Non immergere le mascherine in liquidi caldi e non avvicinarle a fonti di calore, in quanto il calore deforma le mascherine facendo perdere la loro efficacia;
  7. Seguire sempre attentamente le istruzioni e le indicazioni e le modalità d’uso del dentista.